Leadership & Crescita Personale | IKMM Krav Maga Milano

5 consigli per migliorare il tuo apprendimento e acquisire nuove abilità

Per diventare performante , devi acquisire più abilità nel minor tempo possibile. Ma la domanda è: Come si fa?
L’errore che accomuna molte persone è il voler imparare velocemente qualsiasi cosa su svariati argomenti. Questo porta ad una attenzione momentanea su ciò che realmente si vuole imparare e distoglie lo sguardo dal vero obiettivo.

Sentiamo spesso frasi del tipo “Un giorno mi piacerebbe imparare l’inglese, un giorno mi piacerebbe imparare a fare delle belle foto”, ma la realtà è che si finisce per non impararlo mai. Questo perché l’apprendimento non avviene in maniera costante.
Se davvero vogliamo arrivare al punto di imparare qualcosa, dobbiamo avvicinarci all’apprendimento in modo diverso. I piccoli obiettivi o l’una tantum di piccole cose non è la soluzione. In questo modo non si rimane coerenti. E’ necessario avere una visione più ampia di chi siamo e di cosa vogliamo nella nostra vita.
Ricorda: devi avere una grande visione di te stesso.

Collega i tuoi obiettivi di vita a ciò che vuoi imparare.
Devi sapere esattamente cosa vuoi della tua vita prima di avventurarti in un percorso di formazione.
Fino a quando non saprai esattamente cosa vuoi dalla tua vita, le cose che vuoi sperimentare quotidianamente, quali sono i tuoi sogni o chi vuoi essere, non potrai focalizzarti su un processo di apprendimento perché non avrei le idee chiare di cosa studiare e imparare. Rimarrai solo curioso e farai soltanto un’infarinatura generale.
Non saprai cosa imparare e quali competenze e capacità sviluppare finché non avrai definito la tua missione.
Una volta che sai cosa vuoi dalla tua vita, quali sono le tue passioni, imparerai cosa devi imparare lungo la strada e inizierà il tuo vero percorso di cambiamento.

Segui un esempio. Non reinventare la ruota.
Se vuoi raggiungere un obiettivo e acquisire competenze in uno specifico ambito, devi prendere spunto dalle persone che hanno raggiunto i loro obiettivi nel settore che hai deciso di avventurarti.
Devi conoscere persone, leggere libri o farti aiutare da persone che hanno già raggiunto l’obiettivo che vuoi raggiungere
La cosa peggiore che si può fare nell’apprendimento è ricominciare da zero. Senza una base di ciò che ha già funzionato prima, stai solo inventando cose, che è il modo più lento per imparare.
La ruota è stata inventata un paio di migliaia di anni fa e quindi non perdere troppo tempo con pensieri del tipo: “Fammi iniziare a provare questo o quest’altro.”. Questo non è imparare; questo si chiama essere un idiota, ed essere un idiota significa confondere la vita senza rendersi conto che qualcuno l’ha già fatto per te e da cui avresti potuto prendere spunto.
Quindi, leggi un libro su qualcuno che ha già fatto quello che vuoi fare. Segui un corso da qualcuno che ha già realizzato ciò che vuoi realizzare. Ci sono tantissime persone che sicuramente hanno già raggiunto quello che tu vuoi raggiungere. La ricerca spetta solo a te.

Metti in pratica.
Se stai cercando di imparare a suonare il piano, non lo imparerai andando a lezioni di piano una volta al mese. Se vuoi imparare l’inglese, non lo imparerai parlando con qualcuno che parla inglese una volta al mese o anche una volta alla settimana.
Se vuoi imparare qualcosa, devi immergerti profondamente in essa per un lungo periodo di tempo. Non può essere un evento o un seminario nel fine settimana. Non può essere un corso una tantum.
Personalmente, leggo circa 8 libri al mese di cui almeno 4 sulla crescita personale.
Questo mi aiuta a migliorare le mie relazioni con le persone che incontro nel quotidiano. Gli altri 4 libri li dedico alla formazione tecnica di uno specifico argomento a cui sono interessato.

I corsi, sia dal vivo che online, sono diventati un appuntamento fisso.
Se sei tra le persone che affermano: “Non posso impegnare ogni giorno della mia vita ad imparare qualcosa, non ho tempo”, va benissimo! Ricorda però che ad ogni azione, corrisponde una conseguenza ed in questo caso non sarà di certo positiva.
In ogni caso, non dirmi che non puoi fare qualcosa ogni giorno per imparare e crescere. Se non hai voglia di dedicare un po’ di tempo ogni giorno all’apprendimento e alla crescita, allora stai gestendo male la tua vita.

Senza una vera crescita personale, non avremo mai un senso di progresso. E senza quel senso di progresso, non potremo mai sperimentare quella profonda soddisfazione, realizzazione, gioia o felicità che deriva dall’essere eccellente in qualcosa.
Quindi, devi praticare qualcosa costantemente, ad un buon livello ogni giorno. Quando le persone incontrandoti affermeranno: “Wow, come sei diventato così bravo in questo?” Dirai loro: “Ci ho lavorato. Ogni giorno.”
Non esiste la formula magica. Si diventa bravi perché si pratica costantemente ogni giorno.

Fai tesoro dei feedback.
Ognuno di noi ha bisogno di un allenatore se vuole diventare bravo in qualcosa.
Sia gli atleti professionisti che i grandi della finanza, passando per i leader di successo, hanno degli allenatori o dei mentori.

Trova un mentore che possa aiutarti nel tuo percorso di crescita e nel raggiungimento dell’obiettivo. Ascolta attentamente i feedback che ti darà, perché saranno il segreto del tuo successo.
Puoi chiedere feedback anche a persone amiche o conoscenti, ma il mio consiglio rimane sempre quello di affidarti a persone che hanno già raggiunto il successo nel campo di applicazione in cui ti vuoi specializzare.
Ignora i feedback delle persone rancorose o invidiose, questi non faranno altro che fermare il tuo entusiasmo e la voglia di crescere.

Le persone sono solite a dispensare consigli di ogni genere, senza essere competenti in materia, giusto per il gusto di aprire la bocca.
Ogni volta che qualcuno vuole consigliarti qualcosa, fatti questa domanda:
“Il contenuto di ciò che stanno dicendo è pertinente o in grado di migliorare il mio apprendimento? Viene da una fonte che ha già ottenuto risultati”
Se si, accetta il consiglio, altrimenti lascia perdere.

Mettiti una scadenza.
Quanto velocemente devi imparare questa competenza? Quanto velocemente devi padroneggiarla ? È qualcosa che farai questo mese, quest’anno oppure tra dieci anni?
Senza una tempistica precisa per lo sviluppo delle tue competenze, non agirai mai o andrai fuori strada. Nessuna scadenza significa distrazione garantita. Quindi, QUANDO devi imparare nuovo argomento o raggiungere il prossimo livello di abilità? Qual è la conseguenza se non lo impari entro quella data? Conoscere la risposta a queste due domande accelererà il tuo apprendimento.


Ricorda i punti fondamentali.
• Abbi chiaro cosa devi imparare.
• Fatti aiutare dalle persone dalle quali puoi imparare qualcosa.
• Ascolta i feedback delle persone che hanno già raggiunto il successo.
• Mettiti una scadenza


Segui queste indicazioni e inizierai ad imparare più velocemente e avrai più entusiasmo per acquisire le competenze che ti porteranno dritto verso il tuo obiettivo.

Al tuo successo.
Alessandro Marzola

6 Segreti dei Top Performer per raggiungere i propri obiettivi

Tutti abbiamo degli obiettivi nella vita , ma pochissimi di noi sanno come impostarli e come applicarsi nel quotidiano affinchè riescano a raggiungerli.
E’ nella nostra natura meravigliarci e stupirci di coloro che hanno fissato degli obiettivi sono riusciti a raggiungerli, magari anche con un pizzico di invidia e pensando che abbiamo chissà quale fortuna o dote naturale. Trascuriamo però di analizzare che il loro successo, è dovuto ad una serie di abitudini ed un lavoro costante quotidiano.

Di seguito sono elencate le sei abitudini fondamentali che i top performer usano per raggiungere i propri obiettivi:

  1. Hanno preso una decisione
    È senza dubbio una delle componenti più importanti della definizione degli obiettivi: prendere una decisione consapevole e deliberata per stabilire e vedere il tuo obiettivo. Quando arrivi in quel periodo della vita che ti sembra di aver toccato il fondo e nel tuo cervello risuonano frasi del tipo “Basta, non ce la faccio più, è ora di cambiare”, li avviene la presa di coscienza e inizia il cambiamento.
    Leggere, guardare video motivazionali o persino leggere articoli come questo non hanno nessun effetto senza una decisione deliberata di cambiare.
  2. Hanno pensieri positivi
    Siamo naturalmente inclini a concentrarci sui nostri difetti e continuiamo a rimproverarci senza sosta per i nostri sbagli, con un occhio sempre critico al passato. Quante volte ti sei ritrovato a dire o pensare frasi del genere; “Non c’è niente di buono in me, rovino sempre tutto, ci ho già provato una volta ma ho fallito.” Queste frasi mandano costantemente dei segnali negativi al tuo cervello e limitano il tuo potenziale. Questi pensieri sono menzogne che devi assolutamente cancellare dalla tua testa.
  3. Migliorano la loro crescita personale
    Chi ha raggiunto i propri obiettivi sa che il miglioramento costante è una parte fondamentale della propria filosofia di vita. Smettila di guardare l’operato degli altri e smettila di giudicare costantemente il prossimo. Focalizzati sul miglioramento costante della tua filosofia di vita.
    Ricorda che la sfida è sempre con te stesso e mai con gli altri. Abbi il coraggio di essere te stesso. Fallisci, impara e migliora. Questo è il ciclo virtuoso che guiderà il tuo viaggio di auto-miglioramento.
  4. Frequentano persone di successo
    Le persone che hanno successo conoscono l’importanza dei circoli sociali. Si associano solo a persone che possano dare un netto miglioramento alla loro vita. Evita le persone che ti succhiano energia e pensano sempre in maniera negativa. Si dice che la persona che siamo ora, sia la media delle 5 persone che frequentiamo…. Quindi è venuto il momento di fare un’attenta selezione delle nostre frequentazioni.
  5. Hanno una propensione all’azione
    Avere l’intenzione del desiderio senza passare all’azione non serve proprio a nulla. Quante volte siamo arrivati al 31 Dicembre e ci siamo dati degli obiettivi per l’anno nuovo?
    E’ provato, che le persone che si fissano degli obiettivi per l’anno nuovo, abbandonano tutto a fine Gennaio.
    Sii onesto con te stesso e usa la disciplina per portare a termine i tuoi obiettivi, senza farti distrarre da niente e nessuno.
    La paura del fallimento, la procrastinazione e la paura dell’imbarazzo ci impediscono di agire. Pensa a un obiettivo che hai rimandato e scrivi la tua prossima azione. Non continuare fino a quando non lo avrai scritto. Non limitarti a pensarlo, SCRIVILO!
  6. Sono persistenti
    Avere un obiettivo chiaro e avvincente non ti esime dal fallimento. Il fallimento fa parte del viaggio. Ci saranno momenti in cui ti sembrerà non esserci via d’uscita, ma quei momenti hanno lo scopo di rafforzarti. Sii persistente . Il fallimento non è permanente come credono le nostre menti, è solo una temporanea battuta d’arresto per farci raggiungere un maggiore successo. Rendi ogni giorno importante e ogni singola azione significativa. Rimani focalizzato!

    Al tuo successo.
    Alessandro Marzola

10 modi per superare la paura e uscire dalla tua zona di comfort

La paura è una parte naturale ed essenziale della crescita. Ogni volta che scegliamo consapevolmente di uscire dalla nostra zona di comfort, la paura e i dubbi ci frenano.

Ecco 10 piccoli suggerimenti:

  1. Non dare nulla per scontato.
    Si impara molto dalla sofferenza, tanto quanto dalla felicità e dal successo. Anche se sembra assurdo, bisogna essere grati anche per la sofferenza. Passare momenti difficili come un divorzio, la separazione da un partner commerciale o affrontare periodi crisi, aiuta a fortificare il nostro essere. La sofferenza e i momenti difficili, ti aiutano a non dare nulla per scontato. Quando eviti di dare tutto per scontato, apprezzerai molto di più le tue relazioni e le piccole cose del quotidiano.
  2. Cambia la tua routine.
    Le routine ti impedisco di uscire dalla zona di comfort e limitano la tua creatività e le opportunità. Ogni giorno cerca di cambiare la tua routine con piccoli gesti significativi. Per recarti al lavoro, prova a prendere strade nuove e diverse, prova nuovi ristoranti in cui pranzare o cenare e prendi le scale al posto dell’ascensore. Piccoli cambiamenti nella routine quotidiana ti porta ad incontrare nuove persone e vedere luoghi diversi, che aiutano a stimolare nuove idee sia in ambito lavorativo che personale.
  3. Affronta le tue paure.
    Ho scoperto che le cose che ho paura di fare sono spesso le cose che hanno il maggior potenziale per espandere la mia vita. Cerca di affrontare la paura in modo diverso poiché la paura stessa, di solito è un indicatore che devi fare quella cosa di cui temi.
  4. Rinuncia al controllo.
    Anche se all’inizio risulta molto difficile, è bene iniziare a delegare i compiti lavorativi ad altre persone. Assumere qualcuno per gestire i nostri social media, o lasciare che i nostri collaboratori prendano l’iniziativa su alcuni progetti, aiuta ad uscire dalla zona di comfort.
  5. Prova qualcosa di nuovo finché non ti senti a tuo agio.
    Quando affronti qualcosa di scomodo, continua a provarci finché non ti sentirei a tuo agio. Prova metodi e approcci diversi, senza mai perdere il focus. Una volta che hai trovato il tuo equilibrio, passa alla prossima cosa scomoda.
  6. Migliorati sempre.
    Trova sempre un po’ di tempo da dedicare alla formazione. Cerca di leggere almeno un libro a settimana e se proprio non riesci, almeno un libro al mese. Frequenta corsi e seminari su argomenti di interesse, che possano aiutarti a migliorare le tue competenze.
  7. Inizia a socializzare con persone estranee.
    Riduci l’uso dei social network e inizia a socializzare con persone che incontri nel quotidiano (al bar, sui mezzi pubblici, ecc.), è un ottimo modo per superare la timidezza ed è anche un buon modo per imparare cose straordinarie sul mondo e sulle persone che vi abitano.
  8. Accetta qualcosa che normalmente non considereresti.
    Non chiudere la porta a nuove idee o opportunità solamente perché il tuo pensiero è rivolto in un’unica direzione. A volte, quando qualcuno mi offre qualcosa che normalmente rifiuterei, mi piace sorprendermi dicendo di sì , sia che si tratti di qualcosa legato al business o semplicemente nella sfera personale. Anche se non funziona, imparo sempre qualcosa da quell’esperienza.
  9. Guardati allo specchio.
    Il gesto di guardarsi allo specchio la mattina appena svegli, non deve essere solamente un modo per ritoccare la nostra immagine a livello estetico. Inizia la giornata con un sorriso e se devi affrontare un colloquio importante, prova e riprova il discorso finché non ti sentirai a tuo agio.
  10. Tenere un diario della giornata.
    E’ buona abitudine tenere un diario quotidiano dove segnare tutte le cose importanti della giornata. Segnare anche le piccole cose, ci aiuterà ad essere più produttivi e migliorare le nostre successive giornate.